Ecco come gestire l’arredamento durante la ristrutturazione

Linee guida per gestire facilmente l’arredamento durante la ristrutturazione

Stai pensando di ristrutturare casa e non sai come gestire l’arredamento? Se sei alle prime armi forse non sai cosa aspettarti, ma chi lo ha già fatto almeno una volta capirà: fare questi lavori spesso comporta un grande investimento non solo di denaro ma anche di energie, tempo e pazienza.

Tutti noi proiettiamo nella ristrutturazione e nell’arredamento della casa i nostri bisogni e desideri. Vorremmo realizzarla sulla base della nostra personalità, dei nostri sogni e comfort. Accade spesso, però, che le aspettative siano alte ma il tempo troppo poco.

I passaggi da seguire sono molteplici: prima di tutto trovare l’appartamento adatto a noi, eventualmente pensare a come ristrutturarlo, scegliere l’arredamento nuovo oppure riposizionare quello che già si possiede. Le possibilità sono diverse, così come possono esserlo anche i dubbi e le insidie che vengono fuori ad ogni step.

Noi di Domus Zena lo abbiamo detto tante volte: la buona riuscita di una ristrutturazione e quindi anche dell’arredamento è data innanzitutto da una buona progettazione iniziale e da un rapporto di fiducia con il proprio consulente. Se questi passaggi vengono impostati nel modo più preciso possibile, si scongiurano ritardi, cambi di prezzo improvvisi e insoddisfazione finale.

E questo a prescindere dalla metratura dell’appartamento. Diciamolo, fare lavori in casa è impegnativo ma, una volta finiti, la soddisfazione e l’entusiasmo non tardano ad arrivare. Casa nuova è sinonimo di “nuovo inizio”, un luogo unico per noi e per la nostra famiglia e oggi siamo qui per darvi qualche trick&tips su come poter realizzare questo progetto al meglio. Pronti?

Le tre tipologie di arredamento quando si ristruttura

Se ti trovi qui probabilmente è perché stai per ristrutturare e arredare casa, oppure stai pensando di farlo.

Siamo felici di dirti che sei nel posto giusto! Per condividere più informazioni possibili in modo chiaro, vogliamo raccontare le richieste che accogliamo più spesso:

  • arredare e ristrutturare da zero
  • comprare articoli nuovi volendo però ristrutturare spazi come cucina e camere
  • ricollocare pezzi di pregio

Comprare e arredare da zero

Il primo caso, a livello progettuale, è sicuramente il più semplice. Puoi scegliere di affidarti a un mobilificio o al fai-da-te ricorrendo alla grande distribuzione. 

Quello che noi offriamo è supporto nell’allestimento, disegni tecnici, schemi e misure per poter scegliere il giusto arredamento.

Arredare non è sempre facile; significa saper conciliare il proprio gusto estetico con la comodità e gli spazi disponibili. Trovare il compromesso perfetto è complesso e il supporto di un esperto può fare una grande differenza.

Vogliamo mostrarti la ristrutturazione di un appartamento in via Trento: in questo caso il cliente ha deciso di ristrutturare e arredare partendo da zero. L’arredamento e la disposizione delle stanze è stato realizzato sulla base delle sue richieste, della metratura, mobilia e gusto personale dei proprietari. Spoiler: sembra che proprio tutti i proprietari di casa si trovino a proprio agio nella nuova dimora! 

Consiglio prezioso per chi si affaccia a questo mondo per la prima volta: non prenotare (soprattutto) divani e cucine prima ancora di avere chiaro lo stato di progetto definitivo.

Questo è un evergreen per chi deve ristrutturare. Vediamo spesso clienti che lasciano acconti per la cucina, senza aver ancora chiesto i preventivi per la ristrutturazione. Questa scelta è molto rischiosa: nella peggiore delle ipotesi si dovrà scendere a compromessi con il mobilificio o addirittura cercare di rivendere quanto comprato. Noi consigliamo sempre di ultimare il progetto finale prima di pensare all’arredamento. D’altronde, comprereste mai dei copridivani senza aver ancora scelto la forma dei divani? 

In linea generale la mentalità, soprattutto se acquisti tutto nuovo, deve essere quella di trovare l’arredo giusto per le proprie esigenze di spazio e non il contrario.

Acquistare articoli nuovi ristrutturando asset come cucina e camere 

Nel caso in cui trasferisci nel nuovo appartamento della mobilia che già possiedi – soprattutto quando si parla di camere da letto e cucina – dovresti farlo subito presente al progettista, fornendo anche le misure in linea di massima. Questo permetterà all’esperto di studiare la migliore soluzione per il nuovo posizionamento dei mobili. Nel caso specifico della cucina, oltre allo spazio bisogna considerare anche altri fattori, come la possibilità di contattare il vecchio mobilificio per chiedere se è possibile fare un rilievo degli ingombri.

In questo modo potrà essere verificato il posizionamento nel nuovo progetto e – se necessario – capire insieme eventuali modifiche e/o integrazioni.

Ecco come abbiamo riposizionato una cucina in un nuovo appartamento di Corso Paganini: il cliente desiderava la nuova casa con la mobilia che già possedeva. Questa sua richiesta è stata condivisa subito con il progettista, che ha adattato i vecchi al nuovo spazio. In generale, quando si vuole recuperare l’arredamento dell’abitazione precedente non bisogna sottovalutare le metratura. Se si passa, per esempio, da 120 mq a 80 mq, è indispensabile fare un rilievo delle misure di tutti i mobili per determinarne la nuova posizione. Purtroppo potrebbe capitare di dover rinunciare a qualcosa, nel caso in cui la metratura sia inferiore rispetto a quanto stimato.

Ricollocare asset di prestigio 

Possiamo essere un valido supporto anche nel caso in cui tu decidessi di sostituire la vecchia mobilia con arredi nuovi, volendo però mantenere pezzi di pregio da valorizzare e riposizionare. Anche in questo caso, diventa estremamente importante farlo presente fin da subito al progettista. In questo modo è possibile valutare insieme la collocazione migliore che meritano questi oggetti in modo che sappiano rendere ancora più preziosa la tua abitazione. 

Il nostro cliente ha espresso il desiderio di apportare un deciso cambiamento al proprio appartamento in Corso Italia, optando per un restyling moderno degli interni. Tuttavia, ha voluto mantenere pezzi di pregio da valorizzare e posizionare strategicamente all’interno del nuovo ambiente.  Anche in questo caso la sua richiesta è stata subito espressa al progettista, che ha potuto ripensare all’arredamento in modo armonico e funzionale.

Siamo riusciti a schiarirti le idee? Se hai desideri o stai pensando di ristrutturare la tua nuova casa, non sai da dove partire e sogni l’appartamento su misura per te, è il momento giusto per contattarci! Ti accompagneremo passo passo in ogni fase della ristrutturazione e arredamento, trasformando il tuo sogno di casa in realtà.

© 2024 DomusZena | Tutti i diritti riservati | P.IVA: 02375530991 | Powred by Twow