Rinnovare casa con il cartongesso: una scelta funzionale ed estetica

Un materiale è davvero innovativo quando possiede una delle caratteristiche più importanti in fatto di ristrutturazioni: la versatilità. Il cartongesso, da questo punto di vista, non ha rivali. Perché è pratico, resistente al fuoco e all’acqua, ha proprietà isolanti acustiche e termiche e si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di soluzione. Grazie a questo materiale, infatti, è possibile dare vita a lavorazioni che non risultino troppo invasive e che non ti costringano, per esempio, a dover lasciare casa mentre vengono realizzate.

Al posto o accanto a mattoni e cemento, quindi, il cartongesso può essere una valida alternativa per realizzare pareti, contropareti o pareti divisorie, controsoffitti per nascondere impianti ed ospitare sistemi di illuminazione, per dividere visivamente le aree dell’immobile e ripensare i soffitti. Il tutto senza, però, stravolgere completamente la casa

Conciliando tempistica, pulizia, ricerca funzionale ed estetica.

Pareti attrezzate in cartongesso: perché sceglierle.

Uno dei primi utilizzi in cui ci può essere di grande aiuto il cartongesso è la realizzazione di pareti attrezzate. La parete attrezzata non è altro che un insieme di mensole, contenitori e piani che vengono disposti sulla parete principale della zona giorno, dell’ingresso o di qualsiasi altro ambiente della casa, con lo scopo, appunto, di “attrezzarla”.

In questo modo, possiamo sfruttare questi nuovi spazi per sistemare la tv o altri apparecchi elettrici, per riporre in bella vista elementi di design o, perché no, ricavare una piccola libreria. Nella realizzazione di questi interventi il cartongesso risulta essere un materiale ideale. Permette, infatti, di personalizzare il progetto nei minimi dettagli anche negli ambienti più piccoli e senza stravolgere l’ambiente esistente.

La funzione delle nicchie in cartongesso in casa

Il cartongesso è un materiale facilmente sagomabile e grazie al quale è possibile ricavare elementi decorativi incavi nei muri, perfettamente integrati nella struttura esistente: le nicchie.

In un corridoio scarsamente illuminato, una successione di nicchie, corredate da faretti, può risultare un’ottima soluzione per migliorare la luminosità dello spazio. In camera da letto, una piccola nicchia si trasforma in un originale comodino. In bagno può prendere il posto del classico mobiletto e diventare il luogo ideale per riporre gli asciugamani e altri piccoli oggetti. E se vuoi dare sfogo alla tua anima più glamour, una nicchia in cartongesso, corredata da faretti, può mettere in risalto un monile o un oggetto di design.

Come ridefinire gli spazi di casa con il cartongesso

Il cartongesso, però, viene ampiamente sfruttato non solo per migliorare l’estetica della propria abitazione, ma riesce a influire positivamente anche nel miglioramento di alcuni aspetti tecnici e organizzativi del proprio immobile. Il cartongesso, infatti,  permette di dare un senso di profondità agli ambienti di dimensioni ridotte, aiuta a ridefinirne le linee, a sfruttarne i giochi di luce e ombra. Con opere a corpo continuo o modulari, è possibile, inoltre, realizzare pareti e soffitti che possono avere anche la funzione di nascondere elementi antiestetici della casa.

Termosifoni, cassonetti delle tapparelle, canalizzazione dell’aria condizionata sono solo alcuni degli inestetismi che, spesso, siamo costretti a sopportare. Grazie a questo materiale non solo possono, definitivamente, sparire ma si trasformano anche in elementi che riescono a valorizzare maggiormente i propri ambienti.

© 2024 DomusZena | Tutti i diritti riservati | P.IVA: 02375530991 | Powred by Twow